Indie -

KASABIAN: IL 18 LUGLIO AL ROCK IN ROMA

KASABIAN: IL 18 LUGLIO AL ROCK IN ROMA

DOPO L’ANNUNCIO DI BIG INTERNAZIONALI: RADIOHEAD, LENNY KRAVITZ, THE CURE

TRA I PRIMI DEL “ROCK IN ROMA”, FESTIVAL TRA I PIÙ IMPORTANTI D’EUROPA

25 giugno 2012: INCUBUS

30 giugno 2012: RADIOHEAD
9 luglio 2012: THE CURE
11 luglio 2012: J-AX
17 luglio 2012: LENNY KRAVITZ
18 luglio 2012: KASABIAN

IPPODROMO DELLE CAPANNELLE

Via Appia Nuova, 1245 – Roma
→ Informazioni sul festival e le prevendite:

WWW.ROCKINROMA.COM

Tel. 06.54220870 - Info diversamente abili: Tel. 06.54220870


Al “ROCK IN ROMA 2012”: il 18 luglio, i KASABIAN.

Li hanno acclamati 60mila nella tripla performance alla 02 arena di Londra. Dopo i ultimi fulminei sold-out nei più grandi club italiani (a Milano, Roma e Padova), i KASABIAN tornano quest’estate in Italia!

I fedelissimi fan potranno rincontrare la più importante band inglese del momento nelle prestigiose arene estive della nostra penisola: la seconda tappa del tour sarà il ROCK IN ROMA (la prima Ferrara, e poi Milano e Tarvisio).

Le prevendite partono mercoledì 8 febbraio su Ticketone (www.ticketone.it) e venerdì 10 febbraio nei circuiti di prevendita ufficiali del Rock in Roma 2012.

Il costo dei biglietti è di 25 Euro + dp.

I grandi della musica hanno scelto l’Italia e il festival rock della Capitale: all’Ippodromo delle Capannelle il 30 giugno i Radiohead premieranno il pubblico italiano (infatti il nostro Paese sarà quello che ospiterà più date del tour europeo) con il primo concerto a Roma. Grazie a ritmi elettronici, alla particolare voce di Thom Yorke e a testi visionari, i Radiohead hanno creato una colonna sonora ideale per gli ultimi anni, mettendo in musica il desiderio di fuga, la necessità di perdere sé stessi, l’alienazione e la spersonalizzazione causati dalla tecnologia e dalle convenzioni della società contemporanea.

Thom Yorke (voce), Jonny Greenwood, Ed O' Brien (chitarre), Colin Greenwood (basso) e Phil Selway (batteria) debuttano sotto il nome di Radiohead nel 1993 con l’album Pablo Honey, che, trascinato dal singolo Creep, ottiene un buon successo commerciale. Ma è nel 1997, con l’uscita di Ok Computer, che i Radiohead raggiungono la fama internazionale, debuttando direttamente in testa alle classifiche nel Regno Unito. Diventati vere e proprie star della musica mondiale, i Radiohead spiazzano il pubblico registrando contemporaneamente e pubblicando a breve distanza due album speculari come Kid A (2000) e Amnesiac (2001): disco difficile e duro il primo, più accessibile e melodico il secondo. Dopo Hail to the Thief (2003), nel 2007 è la volta di In Rainbows, con il quale i Radiohead causano un vero e proprio terremoto nel mercato musicale. Il loro settimo lavoro di studio viene infatti pubblicato quasi all’improvviso con un comunicato sul sito e distribuito con l’innovativa formula “pay as you like”: ognuno è libero di scaricare il disco pagando quanto ritiene più opportuno, anche nulla. La sfida del gruppo al mercato musicale continua anche con The King of Limbs (2010) rilasciato dapprima solo digitalmente e poi sotto forma di disco fisico. A quest’ultimo segue, qualche mese dopo, la versione remix “TKOL RMX 123456”, pubblicata prima solo in vinile, e poi in digitale, e lanciata dalla band inglese con un evento in streaming mondiale.

Sulla scia dei grandi del rock mondiale, il 17 luglio a “Rock in Roma 2012” è la volta di Lenny Kravitz: il "Black And White Tour" ritorna in Italia nell'estate 2012. Una scaletta di successi che pochi altri si possono permettere, tra gli altri Always On The Run, American Woman, Mr. Cab Driver, Where Are We Runnin, Fly Away, Are You Gonna Go My Way, I Belong to You e alcune delle canzoni più rappresentative di "Black And White America", l'ultimo album uscito su etichetta Roadrunner/Atlantic, come Stand, Push e Rock Star City Life. Non è mancato nemmeno un bagno di folla finale sulle note di Let Love Rule. "Black And White America" è un concentrato di brani rock impregnati di funk, melodie irresistibili e poetica esaltante che insieme ai riff di chitarra è stata il marchio di riconoscimento di Lenny in oltre vent'anni di carriera. Registrato fra Parigi e le Bahamas, "Black And White America" evidenzia l'intensità con la quale anche in fase di registrazione il polistrumentista Lenny canta e suona le 16 canzoni contenute nell'album, che ha scritto, prodotto e arrangiato personalmente. Periodo ricco di soddisfazioni questo per Lenny: già nel 2009 aveva preso parte con un cameo al film Precious, premiato con 2 Oscar, un Golden Globe e 4 diversi riconoscimenti al Sundance Film Festival, e prossimamente rivestirà il ruolo di Cinna nell'adattamento cinematografico del romanzo culto, "The Hunger Games" della scrittrice americana Suzanne Collins, un vero caso letterario pubblicato in Italia da Mondadori. Fra il 1999 e il 2002 Lenny ha vinto 4 Grammy Award consecutivi come "Miglior cantante rock" rispettivamente con i singoli "Dig In", "Again", American Woman" e "Fly Away". Un record assoluto di vittorie nella categoria!

Nel 2011 The Cure hanno suscitato un'eco strepitosa sia la partecipazione al "Bestival" all'Isola di Wight, un concerto con oltre 30 brani in scaletta, sia il concerto tenuto alla Royal Albert Hall a Londra, intitolato "Reflections", nel quale la band ha suonato per intero dal vivo i primi 3 album della propria carriera, cioè "Three Imaginary Boys", "Seventeen Seconds" e "Faith". Così The Cure, ovvero Robert Smith (voce e chitarra), Simon Gallup (basso), Jason Cooper (batteria) e Roger O'Donnell (tastiere) per il 2012 hanno deciso di tornare “live” con un set di quasi tre ore di musica, al Rock in Roma, il 9 luglio. La scaletta prevede canzoni tratte dai 14 album di inediti della loro carriera, incluse quelle che fanno parte del loro epico lavoro "Wish", del quale quest'anno ricorre il ventennale.

Gli Incubus, band alternative rock californiana, suoneranno al Rock in Roma il 25 giugno. Il gruppo viene considerato uno dei principali esponenti del filone numetal soprattutto con l’album S.C.I.E.N.C.E. Successivamente i suoni hanno virato verso un rock alternativo meno sperimentale, assicurando un migliore impatto verso il grande pubblico. Dopo svariati EP e 6 full-lenght, la band si è presa una lunga pausa produttiva, durata ben 5 anni, ma a luglio del 2011 ha pubblicato un nuovo album di grande successo "if not now, when?". Gli Incubus sono Brandon Boyd (fondatore e cantante), Mike Einziger, chitarrista fantasioso e innovativo, Ben Kenney, bassista, il batterista co-fondatore della band Jose Pasillas e da Chris Killmore ai piatti.

LUOGO CONCERTI:
IPPODROMO DELLE CAPANNELLE
Via Appia Nuova 1245 (Roma)

ORARI:

Apertura porte: ore 18:30
Inizio concerto: ore 21:45

INFOLINE: tel. 06.54220870
WEB UFFICIALI: www.rockinroma.com - www.the-base.it

ORGANIZZAZIONE: THE BASE S.R.L.

DIREZIONE ARTISTICA: SERGIO GIULIANI, MAXMILIANO BUCCI

Questa notizia è stata letta 2595 volte


Utente

Kasabian,

Lascia un commento alla notizia : KASABIAN: IL 18 LUGLIO AL ROCK IN ROMA


Jobs

Vuoi scrivere per sonorika.com?
inviaci il tuo curriculum a info@sonorika.com

Attività su facebook